Applicazioni per ipad e testi scolastici: presto sui tablet i vecchi manuali

Written by Valentina on . Posted in app android Ios

applicazioni per ipadMolti testi scolastici cominciano d uscire sotto forma di applicazioni per ipad e in versioni per tablet. Volumi del genere sono stati presentati da Apple negli Stati Uniti e da Zanichelli in Italia. Questo segna l’inizio di una nuova era della didattica, in cui quest’ultima diventa sempre più cyber in una specie di multi supporto dove si tenta di far condividere analogico e digitale.

L’era multimediale appare, in questo contesto, già superata. Con le nuove applicazioni per ipad didattiche e le versioni dei vecchi manuali e testi scolastici per tablet, si assiste ad un nuovo modo di insegnare attraverso la capacità di reinventare l’universo libro.

E-book, applicazioni per ipad, e-reader, manuali in versione tablet, il “nuovo che avanza” riapre la porta al libro in aula, non più proiettato verso la rete, verso l’impalpabilità di internet e delle sue svariate sfaccettature e diramazioni. Il sapere ritorna ad essere “tangibile” come nelle arcaiche tavolette di cera?

In un certo senso si, viste le sue ultime brillanti declinazioni. Infatti dal prossimo anno gli insegnanti potranno adottare testi scolastici che, come applicazioni per ipad, girano sui tablet di qualsiasi marca e sistema operativo, con Zanichelli che in Italia ha messo in rete 14 testi scolastici tra cui l’Amaldidi fisica, storico e ottuagenario testo adottato dalle scuole. I libri sono destinati alle medie superiori e alle medie inferiori e spaziano tra materie scientifiche e umanistiche.

Questa novità si inserisce in un contesto alquanto caotico che riguarda le famiglie italiane: 4 su 10 non hanno collegamento a internet e pc e la discrepanza tra un alunno e l’altra è netta. L’uso delle tavolette digitali e delle applicazioni ipad per la lettura dei testi scolastici prova ad uniformare questa eterogeneità dei mezzi, garantendo a tutti gli studenti la lettura dei libri in classe. I libri possono essere sfogliati come libri cartacei, hanno pagine e numeri esattamente come i tradizionali testi scolastici.

applicazioni ipadRasta il problema del costo: la diffusione dei tablet in Italia riguarda, infatti, circa mezzo milione di persone che non sono certo studenti. I ragazzi, che usano normalmente molto di più il telefonino, non sempre hanno la possibilità di acquistare le costose tavolette e i tablet, oggi, sono soprattutto appannaggio di 30-quarantenni che lo usano per lavorare.

Se, da un lato, il governo indiano sta facendo progettare tablet da 40 dollari a carico delle famiglie, per scaricare applicazioni ipad e testi scolatici, dall’altro siamo ancora lontani da una soglia di diffusione che consenta agli studenti italiani, nonché americani, di utilizzare le tavolette digitali in maniera capillare.

Tags: ,