Il nuovo tasto See First: algoritmo o scelta dell’utente? Facebook ci prova

Written by Insem Webmarketing on . Posted in Deep learning, Facebook, social media marketing, SOCIAL NETWORK, WEB MARKETING

 Facebook tasto SEE FIRST

Facebook sperimenta l’uso del tasto See First da parte degli utenti. In questi giorni il colosso di Menlo Park offre agli utenti della sua piattaforma la possibilità di scegliere cosa vedere per prima in bacheca, selezionando ulteriormente contenuti e notizie. Si tratta di un tentativo di migliorare l’esperienza di navigazione, da un lato, e dall’altro di far scegliere agli utenti “bypassando” per un momento l’algoritmo, che sin ora ha scelto in base ai dati di navigazione e agli elementi basati sulla Deep Learning cosa vedere e cosa no.

Ultime novità Google, tra mappe offline ed Internet of Things

Written by Insem Webmarketing on . Posted in APP, app android Ios, applicazioni per ipad, applicazioni per iphone, applicazioni per smartphone, audience online, Deep learning, e-commerce mobile, WEB MOBILE, Web semantico

 

 Novità Google maggio 2015

Leit motiv delle ultime novità Google, presentate il 28 maggio scorso a San Francisco dal vicepresidente Sundar Pichai, la connettività “globale”: dai pagamenti via smartphone ad Internet of Things, alle mappe consultabili anche off line senza bisogno di scaricare prima il percorso, tutto sarà improntato ad un criterio di connettività 24 ore su 24, che va dai device in mobilità agli elettrodomestici e alle fotografie, con l’introduzione di Google Photo.

Posizionamento su Google senza parole chiave? Oggi è la tendenza

Written by Insem Webmarketing on . Posted in consulenza web marketing, Deep learning, posizionamento Google, posizionamento sui motori di ricerca, Search Engine Optimization, SEO, strategie web marketing, WEB MARKETING, Web semantico

posizionamento su google-keywords

Il posizionamento su Google senza parole chiave non è una chimera ma comincia a diventare una realtà sempre più concreta. Fino a ieri le cosiddette parole chiave dovevano posizionare un sito web nelle SERP. La prima cosa che un consulente di web marketing chiedeva ad un potenziale cliente era questa: con quali parole chiave vorrebbe posizionare la sua azienda su Google? Oggi questo approccio comincia a “perdere quota”, per un semplice motivo che si chiama: web semantico. Ne avrete sentito parlare: il web semantico, come dice la parola, si basa su un sistema di ricerca molto diverso da quello sin ora conosciuto.