Sul web quasi 30 milioni di italiani a Maggio 2015: in pole giovani e siti e-commerce

Written by Insem Webmarketing on . Posted in audience online, E-COMMERCE, ricerche Google, siti e-commerce, SOCIAL NETWORK

 Audiweb maggio 2015

Pubblicati i dati Audiweb sulla total digital audience in Italia a maggio 2015. Da evidenziare l’uso sempre più diffuso del web da parte della fascia dei più giovani( 18-24 anni e 25-34 anni) e una crescita significativa dell’e-commerce. Le rilevazioni Audiweb si basano sui dati di navigazione quotidiana sui siti degli editori iscritti al servizio e servono per quantificare e analizzare il comportamento “digitale” di tutte le fasce di utenti online. Tutti i dati, divisi in base a device, PC e mobile, sono poi trasmessi da Audiweb alle software house.

E-commerce farmacie: i medicinali da banco in vendita online

Written by Insem Webmarketing on . Posted in consulenza e-commerce, consulenza web marketing, E-COMMERCE, e-commerce mobile, siti e-commerce, strategie web marketing, WEB MARKETING

  

Tabletten mit Einkaufswagen

Una buona notizia per le farmacie che vogliono fare e-commerce: dal 1 luglio 2015 il Ministero della Salute ha approvato la vendita online dei farmaci da banco, ovviamente per i siti web autorizzati alla vendita di farmaci online.

E-commerce internazionale: opportunità di business vincente per PMI e Made in Italy

Written by Insem Webmarketing on . Posted in consulenza e-commerce, E-COMMERCE, e-commerce mobile, INNOVAZIONE DIGITALE, siti e-commerce, WEB MOBILE

 E-commerce  internazionale, opportunità di business vincente per le PMI e per il Made in Italy-1

 Inglese, francese, russo, portoghese, spagnolo, arabo. Queste sono solo alcune delle principali lingue parlate oggi dall’e-commerce internazionale, un mercato che offre potenzialità di business enormi per l’Italia, la quale, però, su questo fronte risulta ben poco competitiva.

Le stime di settore prevedono che nel 2018 le vendite Cross Country nel mondo raggiungeranno i 308 miliardi di dollari con 130 milioni di acquirenti coinvolti: perché perdere una così abbondante fetta di mercato riservata al nostro paese, con le incredibili potenzialità che offre?