Come creare engagement in una strategia di web marketing | Parte II

Written by Insem Webmarketing on . Posted in brand awareness, BRANDING, SEO, strategie seo, strategie web marketing, WEB MARKETING

 social media engagement

 

In una strategia di web marketing, creare engagement fa parte di un piano mirato allo sviluppo di un progetto completo, che va dalla SEO all’inclusione di strategie sui social media. L’engagement marketing è infatti un potente strumento di comunicazione

 

Maggiore sarà il coinvolgimento di fan e fallowers nei confronti di un brand, maggiori saranno di conseguenza le conversioni: un numero crescente di traffico al sito o al blog, magari tramite una fan page ben congegnata, può portare ad un numero crescente di iscrizioni al sito, di richiesta informazioni, di acquisti.

Il cosiddetto engagement rate, misura il livello di coinvolgimento di fan e fallowers su Twitter, Facebook e Google Plus. Ogni volta che un post viene pubblicato, si presuppone, infatti, che dietro ci sia uno studio degli obiettivi da raggiungere e delle strategie di comunicazione per farlo, ma anche una certa conoscenza del pubblico a cui ci si rivolge: età, preferenze, gusti e così via. Una vera e propria analisi di mercato, insomma. Nelle strategie di web marketing quello che conta è raggiungere un pubblico di qualità, interessato concretamente al proprio brand e a quello che offre. Ciò che interessa è la  brand awareness, ovvero la consapevolezza del brand, che deve originare discussioni interessanti e costruttive tra chi segue il marchio ed infine ispirare fiducia, per essere consigliato anche ai propri amici.

engagement marketing

In questo modo il sito web ufficiale del brand riceverà traffico di qualità, che gli verrà sia da strategie seo mirate che da strategie web marketing che comprendono un lavoro molto attento di engagement sui social network.

 

Sul web non conta tanto fare numero, quanto raggiungere risultati concreti con un traffico di qualità, interessato al brand. Il motto “pochi ma buoni” potrebbe spiegare in maniera molto semplice questo concetto; i pochi fan ma buoni, interessati a ciò che il marchio offre e propone, ad esempio sui social e quindi sul proprio sito web, parte da un semplice mi piace alla pagina, da cui sarà successivamente coinvolto attraverso la pubblicazione dei vari post. I post dovranno essere sempre interessanti e di qualità, contenere informazioni utili. Le interazioni sono indispensabili: commenti, condivisioni, immagini e altri post caricati sulla pagina.

 

I contenuti pubblicati sulla fanpage dovranno essere frequenti con immagini strettamente correlate ai contenuti pubblicati che registrano un altissimo livello di engagement. Si punta, come sempre sulla sintesi, esaustiva, chiara, diretta, di ciò che si vuole comunicare. Meglio non indulgere in storie troppo lunghe, in post  eccessivamente articolati, difficilmente saranno letti. Meglio puntare su storie brevi, concise, utili ed interessanti.

 Un modo molto efficace per creare engagement sui social network?

Quello di pubblicare post non necessariamente autopromozionali ma che abbiano un obiettivo importante: quello di essere diretti ai fan/potenziali clienti, quindi mettere al centro chi segue la pagina aziendale e non l’azienda.

 Ma come è possibile creare engagement attraverso i contenuti?

Basta inventare storie accattivanti, interessanti, curiose, rispondere ai dubbi dei fan, proporre soluzioni, ma anche pubblicare spesso offerte e info utili riguardo ciò che si offre. Il pubblico deve essere coinvolto a 360°, e avere la percezione che la fanpage sia creata per offrirgli un servizio utile. I post di maggiore successo sono quelli divertenti, ovviamente al bando la volgarità e il politicamente scorretto. Ma non solo. E’ importante far capire che si vuole comunicare con il pubblico in maniera informale, con semplicità, ad esempio mostrando il “dietro le quinte”. Immagini del quotidiano, oppure immagini di backstage, cercando in maniera semplice e diretta di “umanizzare” l’azienda, per accorciare la distanza con il proprio pubblico.

strategie web marketing-engagement

Altre strategie per creare engagement possono essere quelle di ideare contest per il proprio pubblico, magari mettendo in palio prodotti e servizi specifici, o magari un viaggio, una cena, qualsiasi cosa può essere interessante e coinvolgere il pubblico. Contest, giochi, indovinelli, premiazione del fan del mese, cioè il più attivo, e così via, non c’è una formula matematica per creare engagement, ma ci vogliono attenzione, inventiva, conoscenza del target, e, soprattutto, bisogna dedicarci tempo.

Questo significa che oltre alla qualità dei post, che devono essere concertamene pensati per creare engagement, occorre anche pensare ad una maggiore frequenza di pubblicazione, ovviamente relativa alla reale capacità e necessità di comunicare di un brand. Da 1 post a 3 post al giorno, la media di pubblicazione dovrebbe essere questa, anche se si tratta di un parametro generico che cambia a seconda dell’azienda.

La capacità di creare engagement, quindi, parte soprattutto dallo studio del proprio pubblico e da ciò che comunica in post ed interazioni con gli altri utenti. Saper creare engagement vuol dire tessere una relazione tra il brand ed il proprio pubblico, partendo dalla fanpage, innanzitutto, se si è intenzionati ad aprire una pagina aziendale. Altrimenti, resta lettera morta, semplicemente un tasto sul sito ufficiale che rimanda ai vari social network, ma sostanzialmente non sfruttato nelle sue potenzialità, immobile e fondamentalmente inutile.

Tags: , , , , ,