Con il protocollo http/2 la navigazione sul web più veloce

Written by Insem Webmarketing on . Posted in Ottimizzazione siti web, SEO

 ottimizzazione siti web-http2

In arrivo il protocollo http/2 su Chrome 40, Firefox 37 e 38 e Spartan, il browser sostitutivo di Explorer su Windows 10. Uno dei cambiamenti principali che la nuova versione dell’Hypertext Transfer Protocol apporterà, sarà una maggiore velocità di caricamento delle pagine web e l’ottimizzazione dell’ esperienza di navigazione. Il nuovo protocollo dovrebbe nettamente migliorare le performance dei browser, con conseguenze positive anche sull’ottimizzazione dei siti web dal punto di vista della SEO.

ottimizzazione dei siti web-http2

Il protocollo http è nato nel 1991 per trasmettere i dati all’interno di un’architettura client-server. Le più importanti revisioni del protocollo sono quella del 1999 e quella odierna, che mira a svecchiare l’http per renderlo più efficiente e adatto alle esigenze attuali. Lo scopo principale è quello di non sovraccaricare i server quando si caricano pagine web in connessioni multiple, creando un sistema di trasferimento in grado di strutturare i flussi per più richieste indipendenti l’una dalle altre.

Questo vorrà dire quindi, navigazioni più veloci anche in presenza di più sessioni aperte. In quest’ottica, l’ottimizzazione dei siti web in chiave seo viene agevolata dal nuovo protocollo di trasferimento dati, ma le problematiche legate all’ottimizzazione dell’esperienza di navigazione del sito web rimangono le stesse. Infatti, a poco può servire beneficiare dei vantaggi del protocollo http/2 se il sito web presenta problematiche di per sé: il cms con cui il sito verrà realizzato deve consentire in ogni caso un caricamento veloce nei browser e una lettura intuitiva da parte degli algoritmi che li regolano, il che significa ottimizzazione di codice, contenuti ed architettura di navigazione.

 

 

 

Tags: , ,