E-commerce, 2015 anno del boom?

Written by Insem Webmarketing on . Posted in consulenza e-commerce, E-COMMERCE, e-commerce mobile, siti e-commerce

 consulenza ecommerce

Per l’e-commerce in Italia, il 2015 è un anno propizio, anzi potrebbe essere l’anno del boom, grazie agli indicatori macro economici favorevoli e alla sempre maggiore fiducia che i consumatori nutrono verso questo strumento.

Il commercio elettronico infatti, grazie al crollo del valore dell’euro rispetto al dollaro che rende più facile l’export, ma anche grazie ad una diminuzione del costo del petrolio, sembrerebbe destinato a crescere, come del resto dimostrano i dati di chiusura del 2014. Infatti, nel settore dell’e-commerce a fine 2014 si è registrato un +17% del tasso di vendite per un totale di 13 miliardi di euro complessivi.

Il 2015 è il momento giusto per investire nell’e-commerce da parte delle piccole e medie imprese italiane anche per altri motivi. Ad esempio, durante l’anno precedente si sono registrate vendite via smartphone per il 9% del totale per un fatturato di 1,2 miliardi di euro, con previsioni di crescita al 15% nel 2015 seguito da un ampliamento dell’offerta tecnologica (ad esempio schermi più grandi, maggiore usabilità da parte degli utenti).

Un altro motivo è che le vendite online in Italia si dividono al 70% per i prodotti ed al 30% per i servizi, quindi un minor costo del petrolio potrebbe essere incisivo sulla vendita dei prodotti( influenzata quindi anche dal dollaro). Visti gli indicatori economici favorevoli e il tasso di crescita del commercio digitale in Italia, le prospettive e le previsioni sono positive.

Proprio per questo è importante che le agenzie di web marketing propongano un piano di consulenza e-commerce in cui dare priorità ai siti web responsive che si adattino cioè a tutte le piattaforme: non solo pc e tablet ma anche smartphone, dove le vendite in percentuale sono risultate altissime. Siti responsive ( mobile friendly), veloci e semplici nell’utilizzo, basati su un’esperienza i navigazione testata sull’utente medio, non possono che contribuire alla diffusone dell’e-commerce in Italia, cogliendo al volo il momento storico favorevole per il settore.

 Fonte: consorzionetcomm.it

Tags: , , ,