Facebook Ads lancia la sfida a Google Adwords.

Written by Insem Webmarketing on . Posted in campagna adWords, consulenza web marketing, Facebook, social media marketing, SOCIAL NETWORK

specialisti web marketing

“Non sappiamo ancora di che si tratta, non sappiamo cosa sia, non sappiamo cosa può essere, non sappiamo cosa…diventerà, sappiamo solo che è fico! E questo è un valore inestimabile a cui non rinuncio.”

Non sono passati molti anni da quando il fondatore di Facebook ha pronunciato queste parole, in cui si percepisce in modo chiaro il senso di irrisolto e indefinito che aleggiava intorno ad un’invenzione, che si sarebbe rivelata di lì a poco come una delle più rivoluzionarie della storia, e non solo di quella digitale. Facebook ha alterato in profondità non solo il costume, il linguaggio e l’idea di relazione sociale, ma anche le regole del web marketing, ed è proprio questo l’aspetto che si vuole approfondire in questo articolo.

Il più noto dei Social Network nasce come strumento per mettere in comunicazione le persone. Parlare, guardare foto, chattare, commentare stati d’animo degli altri, giocare, condividere. Una grande piazza virtuale dove alimentare rapporti e curare la propria identità in rete. Nel bene e nel male Facebook si afferma sulla base di queste abitudini, che si sono rapidamente consolidate tra gli utenti.

Oggi, a 10 anni di distanza, Facebook è diventato qualcos’altro, cambiando pelle in modo molto più rapido di quanto avesse impiegato ad affermarsi come Social. Quel qualcos’altro suscita curiosità e interesse soprattutto in relazione alle novità introdotte in ottica Business, ossia gli strumenti che oggi, attività e imprese, hanno per mettere in pratica strategie volte ad ottenere visibilità in rete. Un passaggio, questo, che va fatto ricorrendo ad una competente consulenza web marketing, fatta possibilmente da una figura professionale di alto profilo.

Facebook è in grado di incrementare il business di un’azienda?

Oggi sì. La piattaforma da più di 1 miliardo di utenti ci ha messo un po’ a muoversi in questa direzione, ma finalmente gli strumenti messi a disposizione delle aziende, sia nelle possibilità di interagire con il pubblico, ma soprattutto per quanto riguarda l’advertising, hanno raggiunto un livello di prestazioni importante, capace anche di integrarsi con altre piattaforme per una maggiore qualità del servizio. 

La novità forse più importante è proprio l’attenzione posta all’implementazione del servizio Facebook Ads, che sta riscuotendo successi sempre maggiori e che lo sta avvicinando, nelle sue finalità ma non ancora nei numeri, al leader incontrastato di questo settore: Google Adwords. Le quote di mercato e le garanzie sull’investimento pendono ancora in direzione del servizio di Google, ma il dominio assoluto esercitato fino ad oggi non si basa più su certezze così solide.

web agency italiaQuesto si deve in larga parte ai miglioramenti che sono stati apportati al servizio Facebook Ads, che mette a disposizione una ricchissima varietà di scelte sia per l’impostazione delle inserzioni che per la targetizzazione del messaggio. È possibile intercettare segmenti di pubblico interessati ad un prodotto, e verificarne immediatamente la risposta, misurando il grado di interazione. In che modo? Geolocalizzazione, dati demografici, interessi, comportamenti, sono tutte categorie alle quali possono essere date delle specifiche per rendere la propria comunicazione aziendale efficace e mirata.

Se si pensa che fino a non molto tempo fa si faceva ancora confusione tra profilo personale e profilo aziendale, di strada ne è stata fatta molta. Oggi, affidandoti ad una Web Agency specializzata in Social Media Marketing, puoi pensare in modo concreto di incrementare il tuo business non solo attraverso un profilo business aziendale, che rappresenta solo il primo passo per una strategia di marketing di successo, ma attraverso la più importante delle sfide, e cioè quella di trasformare i fans in clienti, che è esattamente l’obiettivo di Facebook Ads.

Stando ad una delle ultime news provenienti da Menlo Park, pare che sia stato avviato, in questa fase solo come test per alcune aziende in USA, la possibilità di inserire il bottone “Compra” all’interno di inserzioni e post. Se ciò dovesse concretizzarsi e il social commerce diventare più di un semplice test, si rischierà di sovvertire ulteriormente gli equilibri che oggi persistono nel web.

Dal “mi piace” all’advertising, dal commento della foto all’inserzione, dalla piazza virtuale al mercato virtuale, Facebook è un fenomeno che ha cambiato il nostro modo di intendere l’amicizia, la condivisione e le relazioni sociali. Sarà in grado di rivoluzionare anche il business aziendale e le nostre abitudini di consumo?

Tags: , , , , ,