Il futuro del Web Marketing? La video advertising!

Written by Insem Webmarketing on . Posted in WEB MARKETING, Youtube

La National Center for Biotechnology Information, nel 2014 pubblica una statistica, frutto di attenti studi ed osservazioni, mostrando che il il 17% delle persone passano meno di quattro secondi su un sito web, ma sono disposti a spendere 2,7 minuti guardando un video online. Dato interessante e soprattutto rivelatore circa la nuova frontiera che toccherà sfidare al web marketing.

La comunicazione web e, più nello specifico, la comunicazione ai fini della visibilità e quindi del posizionamento, cambia rotta, ponendo al proprio centro i video advertising; oggi qualsiasi cosa si stia cercando, di sicuro ci sarà un video pronto a spiegarlo o illustrarlo in maniera dettagliata.

Video-Advertising

Qualche passo indietro. Ogni qual volta si parla di Seo, posizionamento sui motori di ricerca, si fa riferimento al “content” ossia il contenuto; in effetti si tratta della chiave di successo per una strategia web marketing duratura e di qualità, tuttavia, dobbiamo ora abituarci a cambiare anche questo concetto. Fino a quando le strategie Seo si fermavano all’ottimizzazione dei siti web al fine di conquistare le prime posizioni nelle serp, nulla da obiettare: un sito web dalla grafica eccezionale e realizzato con un linguaggio di programmazione all’avanguardia, ma senza contenuti di qualità, non decollava, al contrario un sito creato in maniera “dilettantesca” ma con testi interessanti e ricchi di qualità otteneva migliori risultati. Cosa cambia ora con il boom dei video advertising?

Il concetto di “content” cambia nella misura in cui cambia il canale, il format; i contenuti di un sito web sono riferibili alla qualità del testo, agli argomenti interessanti affrontati, alle novità dette, agli spunti in grado di suggerire; il “content” riferito ai video punta invece al grado di impatto e coinvolgimento in grado di trasmettere, nonché sulla semplicità ed immediatezza nello spiegare o mostrare ciò che gli utenti stanno cercando.

La potenzialità della video advertising si sta rivelando in maniera sempre più chiara e netta; ancora poco competitiva questa nuova frontiera non sfugge però agli esperti del web marketing che si preparano alla nuova sfida con consapevolezza e competenza. I video attirano l’attenzione degli utenti molti più che un testo, un’immagine, una fotografia; basti pensare alle milioni di visualizzazioni che ogni giorno registra You Tube, non a caso recentemente sui risultati di ricerca di Google nelle prime posizioni escono sempre più spesso i video, chiaro indicatore che la realizzazione dei video aiuta il posizionamento sui motori di ricerca, generando tassi di conversione di gran lunga più elevati.

youtube

Tuttavia è bene non cadere nella falsa convinzione che produrre dei video “vincenti” ai fini di una strategia web marketing sia storia semplice, tutt’ altro; è davvero difficile produrre dei video con obiettivi così importanti, di qualità. È bene precisare che l’accezione qualitativa nel caso della video advertising è diversa da quella relativa ai testi; parliamo infatti, di qualità estetica e non tecnica, basti pensare ai numerosissimi video di bassa qualità che hanno letteralmente sbancato su You Tube semplicemente perché coinvolgevano ed attiravano un pubblico sempre più curiosi ed attirato da questo tipo di format.

You Tube è di sicuro il caso più emblematico, ma la sua fondazione risale al 2005, ultimamente invece è Facebook a farci capire che questa è una delle direzioni principali in cui sta andando il web, ecco quindi comparire nella Home sempre più video.

Laura Barison, esperta di comunicazione e specializzata nell’ambito dell’utilizzo dei video come strumento di web marketing, afferma: “Nella frenesia della nostra quotidianità, in cui il concetto di “fretta” è ormai diventato una consuetudine, gli ultracorti, grazie al “formato brevissimo” che li caratterizza, potrebbero diventare i contenuti del futuro”.

 Ma cosa sono gli “ultracorti”? Sono dei semplici video con una particolarità:  la durata va dai 6 ai 15 secondi, non di più; il loro debutto degli ultracorti sul web è avvenuto attraverso Vine: una piattaforma di mini-video sharing creata dai fondatori di Twitter nel 2013.

VineVine è una sorta di Instagram che sostituisce alle immagini i video, gli ultracorti appunto, di sei secondi al massimo, si sono diffusi molto velocemente attraverso tutti i social network, e oggi sono diventati il mezzo più veloce per propagare notizie relative ad un avvenimento o qualsiasi altra cosa da condividere. Tutti i social network offrono ormai la possibilità agli utenti di caricare video, intravedendone le potenzialità in termini di traffico e conversioni.

Rivolgersi ad un’agenzia web marketing specializzata significa declinare questo nuovo ed enorme mezzo comunicativo alle proprie esigenze di visibilità e fedeltà. Come? Applicando le strategie Seo tradizionali alla nuova sfida, quindi ottimizzare video titoli, descrizioni e tag, aggiungere trascrizioni e didascalie, determinare la qualità delle parole chiave; affidare la tua video advertising ai professionisti del settore, significa creare una strategia, considerando gli obiettivi, ed agire per questi.

In una recente intervista a l’ Espresso, il “Guru” della comunicazione David Shing alla domanda sul futuro dell’advertising, risponde:

“Il marketing come lo conosciamo svanirà, e i professionisti del settore diventeranno “promotori di ecosistemi”, specializzati nella gestione di una molteplicità di nicchie”.

Tags: , ,