Stiamo utilizzando Bing come dovremmo?

Written by Insem Webmarketing on . Posted in SEM, SEO

2

Tutte le agenzie di web marketing, o almeno si spera, hanno al loro interno una figura dotata delle adeguate competenze per gestire le campagne PPC. Solitamente questa figura si trova a gestire con molta più frequenza campagne sulla piattaforma di Google, attraverso Google AdWords, il più diffuso e profittevole, oltre ad essere quello che dà maggiore visibilità agli annunci sponsorizzati. Possedere un know-how solido sull’utilizzo di questo strumento è fondamentale per chiunque lavori nel mondo del web marketing, va da sé, ma non deve essere un elemento esclusivo.

Ci ripetiamo, Google AdWords è lo strumento più diffuso ma non è l’unico, perché negli ultimi anni si sta affermando con sempre maggiore forza un’altra piattaforma: Bing Ads. Il network di proprietà della Microsoft rappresenta ad oggi, anche sul fronte del search online, la più consistente alternativa al colosso di Mountain View, non solo in termini numerici, ma anche per potenzialità future e progressi registrati negli ultimi tempi. Di questo processo fa parte il servizio Bing Ads, di cui in genere si conosce molto poco e sul quale ci sembra doveroso spendere qualche riga, anche perché chi opera nel settore del SEO web marketing deve tenere le antenne sempre ben sintonizzate sulle novità che lo riguardano. 

Ma torniamo a Bing Ads, di cui avevamo già parlato in un altro articolo, dove si è cercato di mettere in evidenza le differenze con AdWords, cercando di paventare dei possibili scenari futuri tra i due competitor. In chiusura dell’articolo si era fatto riferimento ad una delle novità più interessanti, la possibilità di acquisire la certificazione Bing Ads attraverso il programma Microsoft Ad Center. L’istituzionalizzazione delle abilità nell’uso della piattaforma, era un passaggio fondamentale per dare credito ad un programma che vuole entrare a far parte delle competenze dei professionisti del settore e in generale di tutte le SEM Agency con al loro interno delle figure specializzate in questo campo.

bing

Pensate ad un’agenzia di web marketing che annovera tra le sue competenze anche quella di Bing Ads, e poi pensate al mercato e ad un potenziale cliente, il quale si trova a dover scegliere a quale Web Agency affidare la gestione di un servizio di advertising online. Voi a chi affidereste, o meglio, chi potrebbe vantare maggior credito tra un’azienda che si presenta con al suo interno un professionista certificato ed una che invece non ce l’ha? La risposta non dipende solo da questo parametro ma tendenzialmente si è portata ad avere maggiori garanzie da chi possiede determinate qualifiche rispetto a chi non le possiede.

Rispetto a questo tema va fatta un’altra considerazione, che coinvolge tutte le agenzie di web marketing ancora non in possesso della certificazione. Il ragionamento che sta dietro a questa mancanza è sostanzialmente questo: le richieste dei clienti sono rivolte per la stragrande maggioranza al servizio Google AdWords, per ovvie ragioni, e in misura ridottissima a Bing Ads. Questo fa propendere le aziende ad investire molto di più sull’acquisizione di competenze riguardanti l’uso di Adwords. Il ragionamento che fanno le agenzie di web marketing ha una sua logica (praticamente condivisa da quasi tutti) anche se sbagliata. Sarebbe cosa buona e giusta formare professionalmente le risorse sull’uso della piattaforma, e farlo attraverso il programma ufficiale di certificazione delle competenze. Farlo, significa molto semplicemente, che si hanno a disposizione maggiori competenze da vendere sul mercato e trovarsi preparati sui competitor qualora il servizio dovesse raggiungere proporzioni maggiori di quelle attuali.

Tra le strategie di marketing online, in particolare dell’advertising, l’utilizzo di Bing Ads troverà nel prossimo futuro un sempre maggiore spazio, almeno stando alle previsioni degli analisti del settore. E visto lo sforzo fatto da Bing nell’offrire questo servizio, tra l’altro ben gestito e organizzato, sarebbe auspicabile che tutti coloro che si occupano a vario titolo di SEO se ne interessassero, anche per incrementare e condividere informazioni e best practice tra chi si occupa di advertising online.

Tags: , , ,