Pulse: fare Content Marketing su Linkedin

Written by Insem Webmarketing on . Posted in Linkedin, posizionamento sui motori di ricerca, SOCIAL NETWORK

Pulse_fare_content_marketing_su_Linkedin_1
 
Non è una novità: con l’introduzione di Pulse, anche Linkedin è diventata a pieno titolo una piattaforma che le aziende possono sfruttare per la propria strategia di Content Marketing. Pagine aziendali, Company Profile, Gruppi, Pubblicazioni su Slideshare, sono tantissimi i contenuti che si possono condividere tramite il Social Network dei professionisti del mondo del lavoro.
 
Riccardo Scandellari la definisce “una potenza editoriale alla portata di tutti“. Linkedin non solo mette in contatto un grande pubblico ed aiuta i reclutatori a selezionare candidati interessanti e validi, ma si propone come piattaforma editoriale. Che Pulse stia sfidando di fatto il mondo del blogging? Di certo, rappresenta un’ottima alternativa per chi vuole sfruttare un canale professionale per condividere i propri contenuti editoriali e vuole far conoscere le proprie capacità tecniche.

E per quanto riguarda l’effetto sul posizionamento per i motori di ricerca? In un’intervista a Ninja Marketing, l’esperto SEO Luca De Berardinis è piuttosto chiaro in merito alla questione:

Strumenti come le note di Facebook o Pulse di Linkedin ti permettono di creare contenuti più user friendly e accattivanti dal punto di vista grafico e quindi della fruibilità. Tuttavia, lato SEO non vedo grandi vantaggi… In particolare, i post di Pulse si indicizzano su Google, le note di Facebook no. Quindi l’attività editoriale che mettiamo in piedi su queste piattaforme non sfrutterà gli innegabili vantaggi del blog aziendale e la visibilità organica sui motori di ricerca.

Pulse_fare_content_marketing_su_Linkedin_2

Sulla scia di Linkedin, infatti, Facebook vuole rilasciare una versione aggiornata di Note per consentire agli utenti di inserire post lunghi e articolati. La pubblicazione di contenuti sui Social Media, quindi, è un buon modo per costruire la propria brand reputation, aumentare la fiducia nel pubblico nei confronti dei propri prodotti e/o servizi, raggiungere un’ampia fetta di mercato con un risparmio considerevole di costi e tempi.

Pulse nasce come feed aggregatore di notizie interno a Linkedin, e pian piano ha esteso la possibilità di pubblicare contenuti a tutti gli utenti. Proprio come se fosse un blog, la piattaforma permette di generare post e approfondimenti sia per imprese che per professionisti che vogliono costruire un profilo autorevole online, ma soprattutto estendere il proprio target di riferimento.

Scrivere i contenuti in ottica SEO

Pubblicare un post su Linkedin non significa dimenticare che questo contenuto deve essere ottimizzato per il posizionamento sui motori di ricerca. Sfruttare le principali regole SEO e considerare per la redazione dei contenuti particolari parole chiave e co-occorenze, aiuterà l’indicizzazione. Inoltre, è consigliabile pubblicare regolarmente, alimentando l’interesse del pubblico con notizie sempre fresche ed aggiornate. Fate attenzione ad ottimizzare l’Headline (non più di 49 caratteri) e ad arricchire il testo con immagini che diano ampio respiro al contenuto.

Far leggere al pubblico giusto i propri contenuti

Linkedin nasce come piattaforma sociale per promuovere e sviluppare rapporti lavorativi. Ciò significa che i contenuti editoriali prodotti possono essere mirati, non ad un pubblico indistinto, ma a tutta una serie di professionisti ed, eventualmente, a responsabili e CEO di importanti aziende. Si tratta di uno strumento incredibilmente specifico per condividere le proprie conoscenze. A tal proposito, è necessario elaborare una strategia mirata di Content Marketing.

I contenuti aumentano la credibilità online

In un piano di Content Marketing aziendale, Linkedin rappresenta un canale molto potente da sfruttare per l’aumento della propria credibilità sul Web. Il Social Network non si limita più soltanto ad un aggiornamento di stato, ma a contenuti specifici da pianificare, studiare e redigere con estrema attenzione, proprio come se si trattasse di un blog aziendale. Attenti, però, ad esagerare: non fate spam!
 
 
Le potenzialità di Linkedin e le possibilità a disposizione sono tantissime. Non dimenticate mai che si tratta di una piattaforma il cui uso non deve essere oggetto di abuso. Infatti, i contenuti vanno pubblicati per essere condivisi, per interagire con il proprio pubblico. Pulse non è una semplice vetrina o un’accozzaglia di notizie senza senso. I principali obiettivi sono: Brand awareness e Lead generation. A tal proposito vi segnaliamo un’interessante intervento di Mirko Saini e Alessio Beltrami su come utilizzare efficacemente la piattaforma. 

 

Tags: , , , , ,