Social media Marketing ed Engagement, il binomio vincente della Social Organization

Written by Insem Webmarketing on . Posted in BRANDING, SOCIAL NETWORK, strategie web marketing, WEB MARKETING

Le strategie di Web Marketing lato Social hanno un enorme potenziale di engagement. Scopriamo come sfruttarlo!La social organization è un dato di fatto con cui tutte le realtà aziendali sono chiamate a confrontarsi a prescindere dal campo di attività. Non è pensabile ritenersi avulsi da questa tendenza semplicemente perché al momento non esistono fattori capaci di controbilanciare la forza che il consumatore è in grado di esercitare sull’orientamento positivo o negativo dei mercati. La svolta allora è comprendere, valorizzare e in ultimo cavalcare questa tendenza adottando ciò che potremmo definire il management 2.0

Quest’ultimo concetto è strettamente correlato ad una parola che negli ultimi anni ha scalato posizioni nell’agenda di migliaia di aziende diverse per natura e dimensione, si tratta dell’engagement. Oggi, tutti hanno la pretesa di ottenere engagement sul proprio mercato, ma cosa si cela dietro questa parola? Liquidarla con la traduzione letterale italiana di “coinvolgimento” non rende l’idea; stiamo, infatti, parlando di un insieme complesso e correlato di azioni concrete che trovano nel Web l’ambiente attualmente più adatto per manifestarsi. Sia chiaro, il concetto di engagement ha radici che in ambito aziendale prescindono dalla logica del Web ed abbracciano un ambito pluridisciplinare, tuttavia ci sembra opportuno in questa sede precisare i punti che riteniamo fondamentali in un piano di Web Marketing finalizzato all’ottenimento di un soddisfacente livello di coinvolgimento individuale. In particolare, vogliamo porre l’attenzione sul binomio SMM (Social Media Marketing) ed engagement.

È evidente che uno dei piani di misurazione dell’engagement in ambiente digitale è quello dei Social Media: l’enorme bacino di pubblico e l’uso intensivo di queste piattaforme danno l’idea del perché. Credere di poter adottare i meccanismi della social organization creando semplicemente una pagina aziendale su Facebook, Twitter e via discorrendo è assoluta utopia; per attirare l’interesse e magari la partecipazione del pubblico è necessario adoperare questi strumenti in modo corretto. Di seguito Vi proponiamo i nostri 5 punti utili a condividere contenuti in linea con le strategie di Web Marketing attualmente più funzionali sui social:

  • Cos’è che vale più delle parole sul Web? I contenuti multimediali e quindi immagini, animazioni e video! Gli utenti sono più propensi a focalizzare l’attenzione su contenuti immediati, diretti ecco perché il format giusto è quello semplice da comprendere e da condividere. Di conseguenza un buon piano di Web Marketing lato SMM dovrà contemplare un lavoro di grafica mirato a sponsorizzare in maniera qualitativa ed efficace idee, trend o prodotti.
  • Esprimere un concetto con parole d’impatto non è facile ma è ciò che Vi farà ottenere l’apprezzamento degli utenti! Badate non bisogna essere abili parolieri per formulare frasi brevi che riassumano in poche parole il senso di ciò che volete comunicare. Twitter è senz’altro il pioniere della brevità discorsiva sui social, tuttavia è possibile estendere tale indicazione nell’uso di qualsiasi social network abbinandola, magari, a materiale multimediale per creare un livello di interazione superiore.
  • L’engagement sui social va coltivato, incitato e ovviamente ricompensato. Ecco perché può essere utile bandire periodicamente dei contest che in base alla tematica in oggetto offrano all’utente la possibilità di vincere qualcosa. Stiamo parlando di una delle strategie di Web Marketing più rodate e vincenti, non a caso le stesse piattaforme di social network, Facebook in testa, si sono dotate di strumenti automatici per favorire questo genere di interazione.
  • L’individuazione del target di riferimento è probabilmente la base per un piano di Web Marketing. Se volete che la Vostra campagna social abbia successo dovrete cercare affinare il più possibile la fetta di utenza destinataria, individuando il pubblico più sensibile al Vostro brand per tipologia di prodotti, servizi o tematiche trattate. Da questo fondamentale step derivano altre considerazioni come la fascia oraria ideale in cui promuovere l’interazione e le formule migliori per farlo.
  • L’engagement non è un fattore stabile nel tempo ma tende a disperdersi per l’inattività comunicativa o a causa di cambiamenti (assai probabili) nell’ambiente digitale e non. L’interazione con l’utenza va regolarmente stimolata poiché più difficile che ottenere un certo livello di partecipazione è mantenerla costante nel medio lungo termine. È chiaro, dunque, che bisogna investire tempo e risorse per alimentare con la dovuta frequenza il livello di interattività con il proprio target, pena la perdita di engagement connessa ad un’ardua attività di recupero.

Il social media marketing è il presupposto per attivare l'engagement

Il Social Media Marketing è una soluzione concreta per ottenere engagement laddove la tendenza spinge nel verso opposto. Il periodo di crisi internazionale che stiamo attraversando, infatti, abolisce per molti aspetti il concetto di fidelizzazione: chiunque è ragionevolmente orientato a puntare sull’alternativa più conveniente del momento. Acquisire engagement è, quindi, più complesso che mai specie se non si attivano i canali giusti; Internet e nello specifico il Web Marketing sono attualmente le uniche prospettive di investimento per le aziende private e pubbliche che aspirano a fare la differenza dentro e fuori dal Web.

Tags: , , , ,