Strategie di web marketing vincenti? Ecco i tool cui non puoi fare a meno

Written by Insem Webmarketing on . Posted in agenzia seo, SEO, strategie web marketing

strategie-di-web-marketing

Se parliamo di strategie di marketing online, facciamo riferimento ad una serie di procedure che si applicano alle piattaforme digitali per renderle più performanti e appetibili agli utenti della rete. Questa definizione delle strategie, magari un po’ troppo sbrigativa, serve da base di partenza per una considerazione più ampia, che riguarda la modalità con cui vengono attuate le strategie, ma soprattutto quali sono, ad oggi, gli strumenti per il SEO che bisogna conoscere e saper utilizzare per fare un lavoro di qualità.

Quella che andremo a fare è un’elencazione volutamente ridimensionata, perché di tool ne esistono fin troppi e sarebbe impossibile censirli uno ad uno. Quelli che menzioneremo sono un punto di partenza, i tool imprescindibili per chiunque abbia l’intenzione di mettere in piedi delle strategie web marketing che abbiano un fondamento di credibilità. Sono gli strumenti più utilizzati, quelli tecnicamente più evoluti e performanti. Sono, insomma, la Condicio sine qua non per iniziare a fare SEO in modo professionale.

Tutti questi tool sono gratuiti e possono essere utilizzati da chi lavora nelle agenzie SEO ma anche da freelance che lavorano in proprio. La vera rivoluzione per chi lavora nel digitale, e in particolare nella SEO, è la possibilità di attingere ad un numero di informazioni e risorse open source come in nessun altro settore. Tutto quello di cui si ha bisogno è una connessione ad internet e un computer. A questo punto possiamo passare a parlarvi dei tool, quelli senza i quali nessuna delle vostre strategie di marketing online avrà successo. Buona lettura!

Google Analytics: è uno dei tool più famosi, diffusi ed utilizzati. Ti permette di analizzare le statistiche di un sito facendo riferimento a moltissimi parametri, che consentono una lettura approfondita delle dinamiche e dei flussi dell’utenza da e per un sito web. Conoscere in che modo una piattaforma si relaziona con il pubblico è un primo passo imprescindibile per mettere in pratica strategie di web marketing, e Google Analytics lo fa come nessun altro.

Strumento di Pianificazione delle Parole Chiave: sostituisce dal maggio 2013 il Keyword Tool. Si tratta di uno strumento messo a disposizione dal motore di ricerca più utilizzato al mondo, quello che detta le regole del mercato. Ruota intorno alle stime numeriche delle parole chiave con i quali gli utenti fanno le ricerche online. È un parametro fondamentale sia per l’ottimizzazione di un sito, che per impostare gli annunci su AdWords.

Google Webmaster Tools: è sempre il gigante di Mountain View a fornire uno dei strumenti più utilizzati. Si tratta di un set di servizi che restituiscono lo “stato di salute” del vostro sito. Ecco alcuni parametri: query di ricerca che indirizzano al sito, linking interno e il link building esterno, segnalazione nuovi url e sitemap a Google. Altri dati interessanti sono l’avviso di errori presenti sul sito e l’eventuale presenza di malware. Si affiancano a questi anche alcune nuove funzionalità sperimentali molto interessanti. Indispensabile per capire come vede Google il vostro sito e come impostare delle vincenti strategie di web marketing.

Bing Webmaster Tools: è il corrispettivo del Webmaster Tool messo a disposizione da Google. Offre sostanzialmente le stesse funzionalità ma ha un grande merito. Dalla sua nascita ha introdotto alcune novità, il SEO Analyzer tanto per citarne uno, che ha spinto il diretto concorrente a sviluppare nuove funzionalità per gli utenti. Mai come in questo caso la concorrenza è stata vitale.

SemRush: si tratta della più grande novità del settore. Nasce nel 2006 ma solo nell’ultimo anno si afferma come uno dei tool più utilizzati e apprezzati da chi opera nel web marketing. Presenza fissa nella classifica dei 10 tool più utilizzati dagli operatori del settore, scopriamo cosa lo rende così apprezzato. In primis la mole di dati (campione) sulla quale basa le sue statistiche, che danno al valore restituito una maggiore credibilità rispetto a quasi tutti i tool utilizzati. E poi ci sono i dati singoli: posizionamento per parole chiave, anche rispetto ai competitor, il valore delle parole chiave per cui siamo indicizzati, volume di ricerca che generano, tanto per citarne alcuni. Se vuoi capire come intercettare il pubblico, e quali strategie di web marketing perseguire per ottenere successo rispetto ai competitor, allora devi assolutamente utilizzare questo set di tool. Fare SEO significa anche lavorare sulla base di dati numerici, e quelli nessuno meglio di SemRush ve li da.

Come annunciato, la lista è molto corta ed essenziale, perché l’intento di questo articolo vuole essere più uno stimolo che fungere da guida per esperti del settore. Un elenco che vede la presenza dei tool essenziali per approcciare il mondo della SEO, quelli da cui è necessario partire, e se possibile, conoscere bene in tutte le loro potenzialità. Anche se la SEO è la materia indefinita e continuamente in itinere per antonomasia, il supporto del software e dei risultati numerici che restituiscono, sono imprescindibili per pianificare qualsiasi tipo di strategia di web marketing, la quale, fidatevi, avrà più possibilità di avere successo se fatta con il loro ausilio.

Per concludere, abbiamo lasciato fuori dalla lista numerosi e qualificati tool, tra cui Screaming Frog, Xenu, Moz, Majestic SEO, Open Site Explorer. Lo abbiamo fatto per la stessa ragione con cui abbiamo scelto quelli da includere: è una lista indicativa ed essenziale. Chiunque lavori nel mondo del web marketing, prima o poi, approfondirà la conoscenza anche degli altri tool, dunque ci sembrava superfluo parlarne in questa circostanza.

Tags: ,