Twitter e SEO: cosa fare per ottimizzare il posizionamento motori di ricerca della vostra azienda?

Written by Insem Webmarketing on . Posted in posizionamento sui motori di ricerca, SEO, SOCIAL NETWORK, Twitter

posizionamento motori di ricerca

Cinguettare a base di tecniche SEO può aiutare il vostro sito nel posizionamento motori di ricerca? Ebbene, la risposta è sì. L’impatto che i tweet del vostro profilo aziendale avranno sui motori di ricerca non deve essere sottovalutato. Pochi, infatti, sanno che sia Google che Bing hanno accesso alle API del Social Network. Ciò significa che ogni tweet genera una visita automatica degli spider, il che implica a sua volta l’inserimento in tempo reale nei risultati dei motori di ricerca.

I Social Network, tra cui Twitter, Facebook e Google Plus la fanno da padroni, hanno spostato l’attenzione delle agenzie SEO verso un nuovo modo di lavorare tanto che da anni si parla di Social Search Ranking.

Portare traffico al proprio sito aziendale significa tenere in considerazione i Social Network e le interazioni che si possono avere con i propri clienti tramite essi. Nella strategia di posizionamento motori di ricerca non può mancare l’ottimizzazione dei profili Social considerando i metodi e le tecniche migliori per inserire condividere contenuti, attrarre l’attenzione dei clienti, fare link building.

L’intento di una valida agenzia seo è quello di posizionare nel miglior modo i siti web dei propri clienti nelle SERP dei motori di ricerca su alcune keyword specifiche. Ad oggi, però, quando si parla di ottimizzazione non si può prescindere dal tenere in considerazione i Social Network. Twitter, il cinguettio più virale e tonante del web, è diventata una realtà consolidata per promuovere la propria attività in Rete, sia che si tratti di una multinazionale o di un libero professionista. Si ritiene, infatti, che i link provenienti dai profili aziendali più autorevoli, quelli spesso più citati o retwittati o condivisi, sono visti di buon occhio per il posizionamento motori di ricerca del vostro sito.

posizionamento motori di ricerca_2

La semplicità di utilizzo e la velocità di condivisione di Twitter è sicuramente superiore rispetto agli altri Social Network: in tempo reale permette alle aziende di instaurare conversazioni con i clienti, fedeli e potenziali. Ma ciò comporta che per sfruttarlo al massimo occorre conoscerne bene il linguaggio, le caratteristiche interne, gli strumenti più efficaci per operare sul posizionamento motori di ricerca.

Vogliamo fornirvi solo alcuni semplici suggerimenti per pianificare la vostra strategia di web marketing su Twitter. Ma il discorso è veramente molto molto ampio. E i cambiamenti? In tempo reale.

SCEGLIETE LE PAROLE CHIAVE GIUSTE PER LA TWITTER BIO

La piattaforma di Microblogging cinguettante garantisce un’ampia creatività agli utenti che con soli 160 caratteri possono canalizzare la propria strategia SEO orientandola alla scelta delle key più efficaci. Un esempio? E’ passata alla storia la bio dell’ex Segretario di Stato americano, Hillary Clinton, che si definisce:

<<Moglie, mamma, avvocato, paladina di donne e bambini, first lady dell’Arkansas, first lady degli Stati Uniti, senatrice Usa, autrice, proprietaria di cani, icona della messa in piega, appassionata di tailleur pantalone, demolitrice di barriere di genere, ancora da definire.>>

posizionamento motori di ricerca_3

La selezione delle parole chiave più pertinenti per la biografia della propria azienda è il punto di partenza per quanto riguarda l’ottimizzazione dei motori di ricerca. A questo poi va aggiunta una strategia mirata che utilizzi le parole chiave mirate anche nella scrittura dei tweet e dei contenuti da condividere.

Ciò non significa che dobbiate essere monotematici, considerate che i vostri contenuti devono sempre essere originali ed accattivanti, per poter attirare il pubblico di Twitter, il cui intento principale è quello di instaurare conversazioni, condividere informazioni.

Un suggerimento interessante è quello di Veronica Contini che consiglia alle aziende di non “affollare” la biografia con informazioni ridondanti come il numero di telefono o gli orari di apertura del negozio, che possono essere inserite graficamente nell’immagine di copertina, risultando così anche più immediate per i clienti.

 

RENDETE IL VOSTRO PROFILO AZIENDALE AUTOREVOLE

Affidarsi ad una valida agenzia SEO significa operare un piano di marketing capace di rendere il profilo Twitter della vostra azienda influente ed autorevole nella nicchia e nel settore in cui lavorate. Per poter avere una reale rilevanza nel posizionamento motori di ricerca l’account deve alimentarsi di tweet quotidiani, di un numero di followers sempre crescente che interagisce con menzioni, citazioni e retweet. Insomma: le dimensioni contano, eccome!

UTILIZZATE HASHTAGS E TWITTER CARDS

Usare sapientemente gli #hashtag all’interno dei tweet pubblicati sul Profilo aziendale può aumentare considerevolmente il traffico verso il proprio account Social e di conseguenza anche al proprio sito. In futuro si prospetta che i motori di ricerca tenderanno ad integrare sempre di più le informazioni provenienti da Twitter nei loro risultati.

Ulteriori strumenti di engagement sono le Twitter Cards, ovvero degli strumenti che espandono le funzionalità dei tweet arricchendoli di multimedialità. Un esempio è l’inserimento di un’anteprima grafica per l’inserimento di un semplice link. Aggiungere le Twitter Cards al proprio blog o sito aziendale, però, richiede la conoscenza del linguaggio html. Non è affatto complicato, ma per avere un’idea di ciò di cui stiamo parlando potete consultare la Mini Guida di Vali Jolie, una vera esperta di Twitter.

 

Tags: , , , , ,